PROGETTO FRUMENTO “GRAN PIEMONTE”

Torna a Articoli

Nelle scorse settimane si sono svolte sul territorio regionale le ormai consuete riunioni di presentazione dei contratti legati alla progettualità “GranPiemonte”, ovvero il progetto regionale di Coldiretti Piemonte e del Cap Nord Ovest che vuole dare possibilità a tutte le aziende cerealicole piemontesi di potersi affacciare alla coltivazione del frumento tenero in sicurezza, attraverso contratti mirati, specifici e premianti.

Il progetto GranPiemonte, grazie alla pluralità di contrattualistiche vuole offrire la possibilità della coltivazione del frumento tenero a tutte le aziende agricole, analizzando attentamente le “potenzialità” aziendali e le caratteristiche tecniche del territorio di coltivazione.

All’ interno del progetto infatti sono 6 le tipologie contrattuali a disposizione delle aziende agricole:

• Filiera grano “Piemolino”, che propone la semina del nuovo mix “GranPiemonte”, rinnovato nella composizione;
• Filiera grano sostenibile “Barilla”, che propone la semina del nuovo mix “GranPiemonte”, uno specifico disciplinare di produzione nonché il rispetto dei requisiti individuati dalla “Carta del Mulino di Barilla – Mulino Bianco”;
• Filiera grano sostenibile “Harmony”, che propone la semina in purezza di alcune varietà oppure del nuovo mix “GranPiemonte”, uno specifico disciplinare di produzione nonché il rispetto dei requisiti individuati dalla “Carta della sostenibilità di Harmony”;
• Filiera grano “Panificabile superiore”, che propone la semina delle varietà Bologna e Giorgione;
• Filiera grano “Graindor”, che propone la semina della varietà Graindor, riservato ad un’area particolarmente vocata.

Infine, quale novità delle semine autunno 2022, viene avviata una fase sperimentale per una nuova filiera grano “Gran Forza”, che propone la semina del nuovo mix “GranForza”, una miscela di 3 frumenti di forza per ottenere una farina con caratteristiche individuate in comune accordo con l’industria dolciaria. Tale fase sperimentale viene riservata, per l’autunno 2022, ad un gruppo ristretto in un’area ristretta del territorio al fine di testare la bontà della filiera.

Le semine autunnali 2022 beneficeranno anche della nuova Miscela “GranPiemonte”: si tratta di una miscela, aggiornata e migliorata rispetto agli anni precedenti, di 4 varietà di frumento tenero selezionate ed adatte al nostro areale, già miscelate nel sacco con caratteristiche diverse tra loro, ma che coltivate assieme sono in grado di fornire un’ottima resa produttiva, una buona resistenza alle patologie (riducendo il numero di interventi chimici) ed una farina duttile con una stabilità delle caratteristiche molitorie.

La determinazione del prezzo varia sulla base delle contrattualistiche di cui sopra, ma per tutte le tipologie verranno considerate le medie delle diverse e relative voci massime delle borse di luglio ed agosto 2023, oltre ad un ulteriore premio di prezzo. I prezzi ottenuti nella campagna raccolto 2022, appena ultimata, sono i seguenti:

• BARILLA: Euro 394,00/ton
• PIEMOLINO: Euro 377,00/ton
• PANIFICABILE SUPERIORE: Euro 396,75/ton
• HARMONY: Euro 377,00/ton
• GRAINDOR: Euro 391,75/ton

Invitiamo tutte le aziende a prendere contatto con le agenzie del Cap Nord Ovest (oppure, in alternativa a loro discrezione, presso gli uffici Coldiretti di zona) per approfondire e scegliere il contratto e prenotare il seme.

Condividi questo post

Torna a Articoli