NOVITA'

Cos’è la Botrite

La Botrytis cinerea è un fungo della famiglia Sclerotiniaceae, parassita che attacca molte varietà di piante, anche se fra i diversi ospiti quello economicamente più rilevante è la vite (in particolare aggredisce i grappoli d’uva). In viticoltura è comunemente nota come marciume grigio o muffa grigia. La stessa può anche provocare allergie. Il nome latino cinerea (fatta di cenere) si riferisce al colore grigio cenere assunto dall’uva a causa della sporata di questa specie.

Quali sono i rischi

Le perdite economiche dovute alle infezioni di botrite possono essere ingenti anche a causa dei marciumi secondari favoriti proprio dalle infezioni di Muffa grigia. Le principali conseguenze della presenza di questi funghi sono la produzione di odori e sapori sgradevoli nel vino, o addirittura l’innalzando del contenuto in Ocratossina A. Per queste ragioni il rapporto costi/benefici dei trattamenti contro la botrite si mostra sempre favorevole sia per la coltura, sia per il reddito dei viticoltori. A patto ovviamente di utilizzare il prodotto giusto.

Come proteggere grappoli e reddito

SWITCH è l’antibotritico di Syngenta a base di cyprodinil e fludioxonil, due sostanze attive altamente complementari per meccanismo d’azione e comportamento nei tessuti vegetali. Cyprodinil offre qualità citotropiche, penetrando in profondità negli acini, mentre fludioxonil si lega saldamente alle superfici trattate grazie all’elevata affinità per le cere, creando un’efficace barriera contro le infezioni. L’azione di vapore di SWITCH consente infine di permeare le porzioni di grappolo non raggiunte direttamente dal trattamento, una qualità che si esalta soprattutto nelle varietà a grappolo compatto. Applicato nelle fasi chiave per la botrite, SWITCH assicura quindi uve sane e vini di qualità. Inoltre, essendo basato su sostante attive appartenenti a famiglie chimiche differenti, rappresenta la soluzione ideale anche in un’ottica di prevenzione delle resistenze.

Punti di forza e vantaggi per il viticoltore

  • Elevata efficacia e costanza nei risultati
  • Differenti meccanismi d’azione (prevenzione delle resistenze)
  • Azione di copertura, citotropica e di vapore in un solo prodotto
  • Resistenza al dilavamento
  • Registrato anche su aspergilli e penicilli (marciumi secondari)
  • Ottimo profilo tossicologico e ambientale
  • Residui armonizzati a livello globale

Protezione aggiuntiva contro aspergilli e penicilli

Se applicato tra le fasi di invaiatura e di maturazione, SWITCH controlla anche i funghi saprofiti che proliferano a seguito delle infezioni botritiche. Aspergilli e penicilli sono responsabili della produzione di Ocratossina A e di geosmina, una sostanza che conferisce ai vini aromi sgradevoli rendendoli non più commercializzabili. SWITCH è stato autorizzato anche contro i marciumi secondari, assicurando in tal modo la massima qualità delle produzioni, anche in cantina.

Indicazioni d’impiego

I trattamenti con SWITCH vanno effettuati alla dose di 80 g/hl, pari a 0,8 kg/ha, per un numero massimo di due volte all’anno. Il primo trattamento va posizionato in pre-chiusura grappolo, ovvero nella fase di maggiore sensibilità verso la malattia. Eventualmente, può essere poi effettuato un secondo trattamento, sempre alle medesime dosi, nel periodo che intercorre fra la fase di invaiatura e quella di pre raccolta.

La alte temperature e l’eccessiva umidità possono provocare uno stress da caldo sulle bovine da latte.

Cos’è lo stress da caldo?

– Condizione in cui l’animale non è più in grado di dissipare un’adeguata quantità di calore al fine di mantenere la sua temperatura corporea all’interno di un range di normalità

Quali sono le conseguenze?

  • calo dell’ingestione di sostanza secca
  • calo della produzione di latte
  • la digestione produce calore
  • calo delle difese immunitarie
  • maggior rischio di incidenza di patologie infiammatorie come mastiti
  • ridotta fertilità
  • aumento consumo di acqua

 

Come affrontare il problema:

  • STATI DI ACIDOSI RUMINALE, PATOLOGIE PODALI E CALO DELL’INGESTIONE E DELLA PRODUZIONE DI LATTE

La nostra soluzione:  VIGORLIEVIT  aumenta l’ingestione delle sostanze secche, l’efficacia della dieta, migliora la crescita della microflora ruminale e stabilizza il PH.

Consiglio: somministrare la razione più volte al giorno nei momenti meno caldi della giornata: prevenire le fermentazioni in mangiatoia è fondamentale! Il propionato di Na può aiutarti.
Gestione dell’alimentazione: chiedi al tuo alimentarista eventuali ottimizzazioni in razione e non dimenticare di usare il Vigorlievit: integratore in polvere arricchito con diversi ceppi di lieviti vivi ed estratti di Aspergillus Oryzae e Niger.

  • CALO DELLE DIFESE IMMUNITARIE E AUMENTO DELLE PATOLOGIE INFIAMMATORIE

La nostra soluzione:  PHYTO FIT 100  previene gli stati infiammatori e l’abbassamento delle cellule somatiche.

Consiglio: impiego di un coadiuvante nell’abbassamento delle cellule somatiche e forme infiammatorie. Prodotto: phyto fit 100 con lieviti, vitamine, e pool di fitoderivati (estratto di Spirea e salix con attività antipiretica, analgesica, immunostimolante. Estratto di rosa canina: contiene elevate quantità di vit C con azione antiossidante. Estratto di gentiana con azione immunostimolante. Estratto di medicago sativa con azione ricostituente e remineralizzante naturale)

 

Approfitta della promozione: Dal 1 luglio al 31 agosto 2019, ogni 250 kg di prodotto acquistato, un sacco da 25 kg in OMAGGIO.

Contatta il punto vendita più vicino!

 

Il CAP Nordovest, tramite un ufficio dedicato, opera anche nella fornitura di SERVIZI FINANZIARI alle aziende agricole, in collaborazione con diversi istituti di credito: chiedete informazioni e sicuramente insieme potremmo trovare la soluzione più adatta alle vostre esigenze!

In tutti i punti vendita del Consorzio Agrario troverai alimenti NON OGM per galline, polli e conigli. Siamo al tuo servizio per garantirti prodotti di altissima qualità a prezzi estremamente vantaggiosi!

Scopri l’agenzia più vicina:  https://www.capnordovest.it/contatti/punti-vendita/

 

Gli agricoltori che conferiscono il loro raccolto al Consorzio Agrario aderendo ad un contratto di filiera hanno diritto a molti vantaggi, tra cui trasparenza del contratto, sicurezza del ritiro e pagamenti garantiti. Chiedi informazioni e ne scoprirai anche molti altri!

 

 

TORNA SU
WhatsApp chat